Sanremo 2016 – Sarà la musica che gira intorno….

Cari amici, come ogni anno arriva il momento di Sanremo una manifestazione in cui ripongono più speranze i giovani che i Big. Come ogni anno lavoro a progetti sia di Big che di emergenti, ma in questa edizione sta accadendo qualcosa di diverso e a mio avviso non troppo positivo. Osservando i nomi in gara si evince chiaramente che la sezione Big ha questo nome solo come facciata, esclusi gli Stadio, Ruggeri, Tozzi, Patty Pravo etc. troviamo solo nomi provenienti da Talent sia a titolo di concorrenti che a titolo di giurati o coach!
Non voglio sputare sul piatto dove mangio, con molti di loro ho registrato e sono amici, nei loro dischi trovate le mie chitarre…ma era proprio necessario occupare due posti dei Big con Dear Jack e il loro ex cantante? Vi sembra normale che vi siano almeno 4 giurati dei talent e molti dei partecipanti agli stessi (senza considerare quelli presenti nei giovani).
A me non sembra normale…a me sembra che la discografia mondiale stia facendo grossi passi avanti verso la riconquista di un mercato sano fatto di dischi veri che tornano a vendere 6 milioni di copie come Adele…e noi in Italia cosa facciamo? Il contrario! Premiamo ancora questa filosofia vecchia e moribonda dei talent…in questo modo Sanremo è più simile a una festa di piazza che al “festival della canzone”…quanti cantautori ci sono li? Quante canzoni autentiche?

“Sarà la musica che gira intorno, quella che non ha futuro, saremo noi che abbiamo nella testa un maledetto muro!” (Cit. Ivano Fossati)

Buona visione
Filadelfo


Commenti:

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.